comandamento piu’ grande



testi | domenica | immagini | ritagli | commenti | idee | giochi | mail.list | blog | guida | dvd

 





 

Qumran2 informa
Non ti sei ancora iscritto per ricevere gli aggiornamenti del sito? Fallo subito e ogni 10 giorni circa riceverai un’email con tutte le novità!
nome e cognome:   conferma email:

 

Parole Nuove
Commenti al Vangelo
e alla Liturgia

in collaborazione con Lachiesa.it
21874 commenti presenti
Elenco autori Parole Nuove
Iscriviti ai commenti!
Cerca tra i commenti!

www.libreriateologica.it

Icona .doc Icona .pdf

Il comandamento più grande
a cura dei Carmelitani  
XXX Domenica del Tempo Ordinario (Anno A) (27/10/2002)
Vangelo: Mt 22,34-40   Clicca per vedere le Letture (Vangelo: Mt 22,34-40)

1. Orazione iniziale

Dio onnipotente ed eterno, accresci in noi la fede, la speranza e la carità, e perché possiamo ottenere ciò che prometti, fa’ che amiamo ciò che comandi. Per Cristo nostro Signore. Amen.

2. Lettura: Matteo 22, 34-40

34 Allora i farisei, udito che egli aveva chiuso la bocca ai sadducei, si riunirono insieme 35 e uno di loro, un dottore della legge, lo interrogò per metterlo alla prova. 36 «Maestro, qual è il più grande comandamento della legge?» 37 Gli rispose: «Amerai il Signore Dio tuo con tutto il cuore, con tutta la tua anima e con tutta la tua mente. 38 Questo è il più grande e il primo dei comandamenti. 39 E il secondo è simile al primo: Amerai il prossimo tuo come te stesso. 40 Da questi due comandamenti dipendono tutta la Legge e i Profeti».

3. Un momento di silenzio orante

perché la Parola di Dio possa entrare in noi ed illuminare la nostra vita.

4. Alcune domande

per aiutarci nella meditazione e nell’orazione.
a) Gesù parla del “primo” e del “secondo” — come intendi la relazione tra i due comandamenti?
b) In che modo Gesù potrebbe dire che tutta la legge si basa su questi due comandamenti? Quale è la connessione tra l’uno e l’altro?
c) Come la prima lettura della liturgia di oggi (Esodo 22) è collegata alla lettura del vangelo?

5. Una chiave di lettura

per quelli che vogliono approfondire di più l’argomento.

a) Il tuo amore per Dio è separato dal tuo amore per il prossimo? Mostralo.
b) Quali sono le differenze tra il vangelo di Matteo e il vangelo parallelo di Marco 12:28-34?

6. Salmo 103, 8-14

Buono e pietoso è il Signore,
lento all’ira e grande nell’amore.
Egli non continua a contestare
e non conserva per sempre il suo sdegno.
Non ci tratta secondo i nostri peccati,
non ci ripaga secondo le nostre colpe.

Come il cielo è alto sulla terra,
così è grande la sua misericordia su quanti lo temono;
come dista l’oriente dall’occidente,
così allontana da noi le nostre colpe.
Come un padre ha pietà dei suoi figli,
così il Signore ha pietà di quanti lo temono.

Perché egli sa di che siamo plasmati,
ricorda che noi siamo polvere.

7. Orazione Finale

O Dio, ti rendiamo grazie, per il tuo Figlio Gesù Cristo. Nell’amarci sino alla fine egli ha portato a compimento la legge e i profeti; nell’amarci vicendevolmente noi scopriamo il mistero della tua presenza tra di noi.

Bookmark and Share

 

– QUMRAN NET –

accessi dal 25/11/1998:

Informazioni su castro2012

tipo informatico
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...